Yucatan in auto: Itinerario Yucatan Express

Ecco un facilissimo tour da fare in macchina con partenza da Cancun.

E’ ideale per chi vuole visitare anche un po’ Messico. Con questo itinerario si raggiungono destinazioni tipo Merida e Uxmal che non sono facilmente raggiungibili dagli hotel della Riviera Maya.

193-ok1

1° GIORNO – Cancun
Ritiro dell’auto in aeroporto e sistemazione in albergo

2° GIORNO – Cancun / Mérida (380 Km)
Visite di Ek Balam e di Valladolid.

Prima tappa consigliata è il piccolo sito archeologico maya di Ek-Balam, recentemente restaurato e celebre per le sue raffigurazioni. Proseguimento in direzione di Valladolid, antica cittadina coloniale sospesa nel tempo per la visita libera della città e del suo convento dedicato a San Bernardino. Arrivo e pernottamento a Merida.

3° GIORNO – Mérida (190 Km)
Visita di Celestun. Giornata dedicata all’oasi naturalistica della Laguna di Celestun, che si percorrerà in motobarca per ammirarne le numerose specie di volatili presenti, compresa una nutrita colonia di fenicotteri rosa. Il periodo migliore per ammirare questi uccellava da marzo a settembre.

A seconda della marea, dell’ora e della stagione, è possibile vedere centinaio o migliaia di questi uccelli colorati.

Nel tardo pomeriggio rientro a Merida e passeggiata in città.

4° Giorno – Mérida/Uxmal (160 Km)
Visita di Merida

Merida è la capitale dello Stato dello Yucatan; è una fiorente città con strade strette, edifici coloniali e parchi ombrosi.

Da visitare la Plaza Grande, la Cattedrale, Museo Regionale de Antropologia.


5° GIORNO – Uxmal/Chichen Itza (200 Km)
Visita di Uxmal e della Ruta Puuc.
Visita dei siti archeologici Maya di Uxmal, Kabah e Sayil fra i più interessanti dello Yucatan e del Messico intero, facenti parti della antica Ruta Puuc Maya. Uxmal, grande centro del periodo classico, celebre per la piramide dell’Indovino di forma semiellittica, il Quadrilatero delle Monache, il campo del Gioco della pelota, il Palazzo del Governatore, residenza dei re di Uxmal, la Casa delle Tartarughe. Gli altri siti sono più piccoli, ma non c’è quasi nessuno e sono incantevoli.

6° GIORNO – Chichen Itza/Playa del Carmen (210 Km)
Visita del centro archeologico maya-tolteca di Chichen Itza. Tra i più importanti e visitati siti Maya, forse la più importante città della sua epoca nel mondo, risale al Tardo Periodo Classico Maya e reca tracce tolteche, a causa della conquista dei Toltechi che ne continuarono la costruzione, aggiungendovi propri elementi: il maestoso Castillo (piramide di Kukulcán); il Campo della pelota, uno dei più grandi di tutto il Mundo Maya; il Tempio dei Giaguari; lo Tzompantli (la gabbia dei teschi); il Tempio delle Mille Colonne; El Caracol, l’osservatorio astronomico.

Nominata una delle sette meraviglie del mondo moderno, assolutamente impedibile.

7° GIORNO – Playa del Carmen
Soggiorno balneare

8° GIORNO – Playa del Carmen/Cancun (60 Km)
Restituzione dell’auto

Città del Messico: Nostra Signora di Guadalupe

Nel 1531 la Vergine apparve, stretta in un mantello con ricami in oro all’indio Juan Diego e gli chiese di costruire una cappella in suo onore.

Il vescovo non diede conto alle parole di Juan Diego. La Madonna allora si palesò un’altra volta, imprimento la sua immagine sul mantello bianco dell’indio e dicendogli di raccogliere le rose che rescevano in quel luogo e di portarle, insieme al maentello, al prelato. E fu subito miracolo. Il mantello è appeso sopra l’altare in marmo della nuova Basilica.

Da allora Nostra Signora di Guadalupe fu la patrona del Messico.

La Basilica si trova a Città del Messico ed è facilmente raggiungibile sia con gli autobus che con la metropolitana (fermata La Villa).

Oggi la sua immagine si vede in tutto il paese, e il suo santuario è visitato ogni giorno da migliaia di pellegrini provenienti da tutto il paese, che diventano centinaia di migliaia in occasione dei girni precedenti la festa di Nostra signora di Guadalupe il 12 dicembre.

Barcelo’ Maya Beach 5* – Barcelo’ Maya Beach 5* in Riviera Maya

barcelo-maya-beach-2

Bellissimo hotel 5* offerto in formula All Inclusive.

E’ suddiviso in varie sezioni. E’ molto grande ed ha secondo me una delle spiagge più belle. E’ sulla riviera Maya ad un quarto d’ora / venti minuti di strada da Playa del Carmen e ad un’ora e mezza circa da Cancun.

E’ un hotel adatto a tutti ed offre un sacco di divertimenti.

E’ in ottima posizione ed è il punto di partenza ideale per fare le escursioni.

Ecco la descrizione ufficiale

BARCELO´ MAYA BEACH RESORT *****

È un complesso a cinque stelle della catena spagnola Barcelò (la stessa del Bavaro Beach Resort). Si compone di due alberghi gemelli circondati da palme su una meravigliosa baia di sabbia bianca. Il complesso si trova tra Puerto Aventuras ed il parco ecologico di XPu-Hà, circa a metà strada tra Tulum e Playa del Carmen (30 km ca.).

CAMERE
612 camere tutte finemente arredate, dotate di aria condizionata e ventilatore da soffitto, mini-bar, telefono, un letto king-size o due letti queen-size, televisione con canali via satellite, asciugacapelli, cassetta di sicurezza, servizi privati e terrazza. Le junior suite hanno un piccolo salotto e la vista mare. Le suite hanno un salotto separato con secondo bagno e la vasca idromassaggio.

ALL INCLUSIVE
La formula ‘tutto incluso’ offre oltre a tutti gli analcolici ed alcolici nazionali, il vino della casa, tutti gli snacks, crostacei ed aragoste. Sono presenti 6 bar. Uso di sdraio e teli da mare incluso. Due ristoranti a buffet di cucina internazionale con pasta preparata al momento, un ristorante a la carte di gastronomia spagnola e un ristorante di specialità messicane, entrambi su prenotazione. 2 grandi piscine con vasca idromassaggio ed area per bambini, un anfiteatro della capienza di quasi 2000 persone.

SPORT E DIVERTIMENTI
Ampia varietà di diverimenti ed attività sportive: aerobica, calcetto, pallanuoto, bechvolley, badmington, bocce, freccette; 5 camoi da tennis, barche a vela, windsurfs, kayaks, pedalò, maschere per fare snorkeling, biciclette e minigolf. Non inclusi: sci nautico, corsi di sub, campo da golf a 9 buche( a 2 km circa) e gli sport a motore.
Negozi, autonoleggio, un centro medico disponibile 24h e miniclub. Tramite l’assistente residente Press Tours é possibile prenotare tutte le escursioni alla vicina Tulum, Coba, ecc., noleggiare un¹auto, e visitare Playa del Carmen e Cancun.

Ecco cosa dicono i clienti:

Chiara, 27/04/2008

Ciao Barbara,

sono appena rientrata al lavoro. Un trauma dopo la meravigliosa vacanza. La struttura e molto buona, tutto ok

Andrea, 20/08/2008

Ciao Barbara,
siamo tornati ieri, giusto in tempo per evitare Dean..
cmq il viaggio è andato molto bene salvo una slogatura alla caviglia che si è procurata Annalisa giocando a tennis .
Barcelo molto bello, giro molto bello, uniche pecche, se così posso definirle: il Verano Beat a Cancun (non certo all’altezza degli altri hotel) e un disguido sulla prenotazione (apparentemente non era stata confermata) all’Ecovillage che poi è stato risolto dal vostro contatto in Messico credo con la minaccia di escluderlo dalla lista del Tour Operator.
cmq grazie di tutto ed attendiamo tuoi consigli in merito all’assicurazione
ciao

Andrea-Annalisa

Marisa, 20/05/2008

Ciao Barbara,

ci siamo divertiti veramente tanto e il posto è fantastico!!!! Anche il tempo è stato bellissimo. Abbiamo fatto un sacco di escursioni e un paio di giorni abbiamo anche noleggiato la macchina.

Ti ringrazio veramente tanto e alla prossima

Marisa e Lorenzo

Messico, la grotta di cristallo più grande del mondo

Quando, nell’aprile del 2000, i fratelli Juan e Pedro Sanchez hanno iniziato a scavare un tunnel nella zona mineraria di Naica, in Messico, cercavano proprio cristalli. Quel che hanno trovato, però, ha superato anche le più rosee aspettative. La loro trivella è infatti sbucata in una caverna composta interamente da enormi cristalli, lunghi anche 5 metri. Lo spettacolo offerto è straordinario, e il governo messicano ha intenzione di aprire la grotta al pubblico. Unica difficoltà, la temperatura: 65 gradi Celsius e un tasso d’umidità pari al 100%

La Repubblica